5 accorgimenti per un buon risparmio energetico

Inizia a risparmiare da subito mettendo in campo 5 accorgimenti di risparmio energetico. In questa guida ti parlo di come fare per approcciare al risparmio energetico con effetti immediati sul tuo portafogli e, più a lungo termine, sull’ambiente.

Puoi vedere il risparmio energetico come una filosofia di vita, una strategia dalla “coda lunga”. Ogni volta che ti troverai ad affrontare uno degli argomenti che seguono non dovrai fare altro che prestare attenzione ad alcuni aspetti. Vediamoli.

Illuminazione a risparmio energetico

Se devi cambiare l’illuminazione la scelta è obbligata: dovrai utilizzare il LED, la tecnologia che ha ormai soppiantato ogni altra. Esistono soluzioni di ogni tipo: faretti per incasso nel controsoffitto, applique di ispirazione moderna o classica, centri luce a sospensione, strisce LED con la possibilità di cambiare il colore emesso, per creare piacevoli effetti cromatici.

Ritmo di Perenz

I LED consumano l’85% in meno rispetto alle lampadine ad incandescenza (ormai fuori mercato, ma che si trovano ancora in alcune case) ed il 30% in meno rispetto alle lampadine fluorescenti compatte, quelle dette a risparmio energetico.

Elettrodomestici a risparmio energetico

Nel momento in cui dovrai cambiare il frigorifero, ad esempio, ti consiglio di acquistare un modello con consumi ridotti. Attualmente, esistono frigoriferi con motore inverter in grado di consumare ancora meno rispetto alla classe A+++.

Gorenje Nostalgie Chic
Turbowash di LG

Questo discorso vale per tutti gli elettrodomestici. Cerca sempre quelli in classe A+++, che ti consentono i maggiori risparmi di esercizio e, di conseguenza, portano benefici per l’ambiente. Anche se normalmente hanno costi maggiori, puoi cercare tra le offerte di modelli dell’anno precedente, offerte che ti consentono di acquistare elettrodomestici ad alta performance energetica ma a prezzi contenuti.

Una cosa che non tutti sanno è che gli elettrodomestici consumano energia anche da spenti. Quando è possibile, pertanto, cerca di prevedere un interruttore a monte, che stacchi il collegamento quando l’elettrodomestico non è in uso.

Presa Stand-by Killer di Dueerresolar

Domotica

La domotica è la tecnologia che ti consente di controllare tutti gli apparecchi di casa tua. Questo è oggi possibile grazie all’internet delle cose, (dall’inglese internet of things) che ti può mettere in comunicazione con una lampadina, un termostato o una presa di corrente.

La cosa interessante è che, grazie, a sistemi ad intelligenza artificiale che sfruttano la rete Wi-Fi di casa, oggi puoi avere un sistema domotico a prezzo contenuto e, soprattutto, senza necessità di opere edili.

ClicHome di Zipato
Healty Coach di Netatmo
Amazon Echo Dot

Con questi sistemi ad intelligenza artificiale puoi dare ordini vocali come: “Accendi la luce” o “Spegni il riscaldamento” , impostare scenari come “Relax”, con attivazione di luci colorate rilassanti e musica di sottofondo, o “Parto per il week-end” con chiusura delle tapparelle, spegnimento delle luci e attivazione del sistema di allarme. Il tutto controllabile anche da una app sul telefono, anche se sei a 5000 Km di distanza.

Riscaldamento

Per il riscaldamento prevedi, appena possibile, una caldaia a condensazione. Questa ti consente le maggiori economie di esercizio, e ti predispone anche per una eventuale installazione di un sistema di riscaldamento a pavimento. Qui la nota dolente è che un impianto di riscaldamento a pavimento richiede costose e invasive opere edili. Tale impianto, infatti, viene realizzato con pannelli radianti (o anche semplici tubi) posti sotto il pavimento. Pertanto, una tale soluzione è consigliabile solo in caso di ristrutturazione totale del tuo appartamento.

Caldaia a condensazione Eco TEC Vaillant

A fronte di un maggior costo di realizzazione, l’impianto a pavimento ti consente notevoli risparmi di esercizio (e conseguente recupero del maggior investimento iniziale), nonché un aumentato benessere indoor. Questo perché il fluido termovettore viene riscaldato a non più di 40°C, con notevole risparmio di energia. Inoltre, contrariamente al sistema a radiatori che lavora principalmente per convezione, il riscaldamento a pavimento fonda il suo funzionamento sull’irraggiamento e pertanto non vi è spostamento di aria e conseguente messa in movimento di polveri e allergeni. Un bel vantaggio anche per chi soffre di allergie e problemi respiratori.

EcoFloor Tech di Rossato Group

Sempre in caso di ristrutturazione totale, se possibile orienta la zona giorno a sud. Il sole tenderà a penetrarvi di inverno, quando è basso, mentre d’estate sarà alto e la stanza rimarrà fresca e in ombra. Cerca inoltre di mettere le stanze da letto a est, in modo che d’estate si vadano rinfrescando verso sera.

Infissi

Installa infissi a bassa trasmittanza certificati. Ne esistono di varie marche e tecnologie (alluminio, PVC, legno), e consentono di abbattere i costi di riscaldamento. Richiedi una posa certificata, in modo da avere la garanzia che non vi siano difetti di installazione tali da inficiare l’efficienza energetica.

Dal catalogo Finstral
Prolux Evolution di Oknoplast
Dal catalogo Elicona Sas

Importante sottolineare che per questo tipo di interventi è possibile ottenere sgravi fiscali tali da avere un esborso effettivo pari al 50% dell’importo totale.

Conclusioni

Segui ciascuno di questi 5 accorgimenti ogni volta che devi mettere mano ad uno di questi aspetti. I primi tre (illuminazione, elettrodomestici, domotica) sono attuabili anche senza opere edili. Il quarto (riscaldamento a pavimento) è realizzabile solo in caso di ristrutturazione totale. Il quinto (infissi) è poco invasivo e affrontabile con poco disagio.

Tutti e 5 gli accorgimenti ti consentono di guadagnare da subito sui consumi, migliorare il benessere termo-igrometrico e fare la tua parte per la salvaguardia dell’ambiente. Inoltre, verifica sul sito della Agenzia delle Entrate se hai diritto alle detrazioni fiscali, che offrono notevoli vantaggi economici.

Fai la casa giusta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *