Gli errori che puoi evitare

Gli errori che puoi evitare

In questo articolo ti racconto gli errori che puoi evitare quando ti accingi a fare lavori edili in casa. Soprattutto quando sono piccole modifiche, potresti avere la tentazione di non chiedere consiglio a nessuno. La tendenza a non contattare un professionista prima di fare qualunque lavoro edile troppo spesso porta a fare degli errori che possono costare molti soldi.

Ad esempio mi è capitato di essere chiamato da una cliente che doveva vendere la sua unità immobiliare. Qualche anno prima, la cliente aveva fatto delle modifiche apparentemente banali al suo appartamento. Tra queste, aveva spostato la cucina nel locale bagno, un vano stretto e lungo con una piccola finestra, confinante con il soggiorno.

Venni contattato per eseguire una semplice sanatoria delle opere interne, ma quando vidi la situazione dovetti dire alla cliente che la finestra di una cucina, a Roma, deve avere una superficie di almeno 1,50 mq. Pertanto la sua cucina, che beneficiava solo della finestrella di un ex-bagno, non era a norma.

Dunque non bastava più una semplice sanatoria, non più un semplice atto documentale. Occorreva eseguire delle nuove opere edili per rimediare alla situazione. In caso contrario, c’era il rischio che il perito della banca (che doveva erogare il mutuo all’acquirente) negasse il suo consenso per non conformità al regolamento edilizio.

Quando gli errori che puoi evitare hanno a che fare con la normativa

La soluzione che proposi fu di demolire il tramezzo che divideva la cucina dal soggiorno, creando in questo modo un soggiorno con angolo cottura. Così facendo la zona cucina avrebbe beneficiato anche dell’aerazione e della luce fornite dalle finestre del soggiorno, garantendo il rispetto della normativa.

Questa operazione di demolizione ha avuto un costo, ovviamente, costo che si sarebbe potuto evitare se la cliente mi avesse contattato prima di fare il lavoro.

Ricorda sempre, chiedi consiglio ad un esperto prima di chiamare il muratore. Un consiglio non costa niente, un lavoro edile fatto male può costare il doppio.

Ti potrebbero interessare anche:

Funzione ed estetica

Ristrutturare la propria casa

Funzione ed estetica

Bauau.it - Funzione ed estetica

Funzione ed estetica possono convivere? Qualche anno fa ci siamo trovati a ristrutturare una bella casa anni Sessanta, di ampia metratura, la quale però aveva un difetto: la cucina, come nella maggior parte delle case di una volta, era in fondo, al termine di un lungo corridoio.

Ovviamente questo contraddiceva il moderno criterio di mettere la cucina ed il soggiorno vicini, in prossimità dell’ingresso, e lasciare alla zona notte la parte più lontana e riservata della casa. Mai avrei permesso che il mio progetto contemplasse la cucina in fondo a quel corridoio, e da qui la decisione: laddove vi erano un bagno ed una cameretta affiancati, ciascuno con una piccola finestra, abbiamo demolito il tramezzo che li divideva, realizzando la nuova cucina. Questa veniva così a trovarsi in prossimità dell’ingresso, mentre la vecchia, in fondo al corridoio, l’abbiamo trasformata in un ampio bagno padronale.

Funzione ed estetica, ma non solo

È interessante osservare come la disposizione della casa non sia un semplice fatto estetico. Avendo a che fare con la funzione, e quindi con la fruibilità della casa e dei suoi spazi da parte dei suoi abitanti, la razionale distribuzione degli ambienti influisce molto sulla qualità della vita, sul senso della condivisione e della privacy, nonché addirittura sull’umore dei residenti.

Un dislocamento errato degli ambienti, una promiscuità delle zone o una distribuzione non razionale sono pertanto da evitare.

Tornando al caso di cui stavamo parlando, possiamo tranquillamente dire che, magicamente, la casa si è trasformata da appartamento anni Sessanta di vecchia concezione in una moderna abitazione con zona notte e zona giorno ben separate. E soprattutto, la cucina ha ora l’estetica di un piccolo loft post-industriale, con queste due finestre disposte in serie.

Ecco un esempio di come la funzione può guidare l’estetica.

Bauau.it - Ante Operam CucinaBauau.it - Post Operam Cucina
PrimaDopo

Ti potrebbero interessare anche:

Richiedi un preventivo per la progettazione e/o la ristrutturazione a Roma

Ristrutturare la casa, un passo importante

Ristrutturare casa

Bauau.it - Salotto - Fai la casa giusta!

Se stai pensando di ristrutturare casa ti stai accingendo a compiere un passo importante, entusiasmante e complesso. Tanti sono gli aspetti che devi considerare ma, soprattutto, la prima cosa che devi fare è affidarti ad un bravo professionista, ingegnere o architetto, che ti guidi durante tutto il percorso.

Il progetto nasce da te, dalle tue esigenze e da quelle dei tuoi familiari. Sei tu a definire come dovrà essere la tua esperienza abitativa. Il nostro compito, come ingegneri e architetti, è quello di supportarti nel processo decisionale e indicarti la strada che ti consenta di raggiungere il tuo obiettivo.

Ma quali sono i tanti aspetti da considerare?

Per prima cosa le tue necessità. Sembra ovvio, ma è bene avere chiaro quello che si vuole, perché solo attraverso una chiara definizione degli obiettivi si potrà raggiungere un risultato ottimale.

Ci sono gli aspetti burocratici: le autorizzazioni urbanistiche, i documenti che occorre avere per poter presentare la pratica in Comune.

Fondamentale è poi la funzione, aspetto cardine di ogni progetto. La funzione è definita dall’insieme delle soluzioni che mettiamo in campo per soddisfare tutte le tue necessità.

Infine l’estetica, non meno importante, ma da considerare solo dopo aver affrontato la funzione. Le Corbusier, architetto, diceva che sono gli ingegneri i veri architetti. Sosteneva infatti che è la funzione il cardine intorno al quale deve ruotare il progetto, ed in questo gli ingegneri sono bravi perché il loro approccio parte proprio dalla funzione.

Non voglio alimentare una diatriba ingegneri contro architetti, quello che voglio dire è che è proprio la sinergia tra i vari ambiti sopra accennati – e tra le varie professionalità – a porre le premesse per un buon progetto.

Ristrutturare casa è pertanto una visione, un’immagine che deve essere messa a fuoco il più nitidamente possibile. Solo se metterai bene a fuoco la tua filosofia di vita potrai raggiungere l’obiettivo tanto desiderato di una casa bella e su misura per te.

Fai la casa giusta.